Il Premio Alda Merini a Moni Ovadia nel segno di Slavejkov

il-premio-alda-merini-a-moni-ovadia-nel-segno-di-slavejkov
0 619
Pencio Slavejkov

Pencio Slavejkov

Nuovo appuntamento, domenica 24 ottobre alla biblioteca di Brunate dalle 11 alle 13, con il Premio internazionale di Letteratura Alda Merini. Gli organizzatori ispirati dal  “faro poetico” della  Merini e dalla sua frase «Più bella della poesia è stata la mia vita», conferiranno a Moni Ovadia l’omonimo riconoscimento. Durante la cerimonia il presidente del Premio Merini, il poeta e giornalista Pietro Berra, proporrà un dialogo in pubblico con Ovadia sulla sua vita e la sua opera.

L’attore  compie 70 anni in questo 2016 nel quale ricorre anche il 150° anniversario delle nascita del poeta bulgaro Slavejkov, che passò i suoi ultimi giorni proprio a Brunate.  Anche per questo, il Premio Alda Merini gli ha intitolato la sezione speciale 150 anni di Pencio Slavejkov riservata a poeti di madrelingua bulgara.
Ovadia torna così sul Balcone delle Alpi dopo aver recitato le poesie di Slavejkov all’inaugurazione del busto che gli fu dedicato nel 2007. Il drammaturgo, scrittore e musicista di origine bulgara rappresenta un collegamento ideale tra i valori culturali di Slavejkov e della Merini, che in Brunate, si sono poeticamente gemellati.

 

Lascia un commento