Ecco i protagonisti di Zelbio Cult 2017

ecco-i-protagonisti-di-zelbio-cult-2017
0 766

Taglia il traguardo del decimo anno Zelbio Cult, il festival culturale che porta nel piccolo paese del lago, grandi nomi del giornalismo, del teatro, della letteratura, della musica e dell’arte. Merito di Armando Besio, responsabile delle pagine culturali milanesi de la Repubblica, legato al Lario e desideroso di restituire visibilità ai nostri luogi attirando dei personaggi di grande profilo in un borgo che supera di poco i duecento abitanti. Ma sono tantissimi gli spettatori che assiepano il piccolo Teatro comunale di piazza della Rimembranza, casa di una manifestazione che ha il pregio ulteriore di essere a ingresso libero per il pubblico. Il cartellone, quest’anno, si svolgerà dall’8 luglio al 26 agosto e ospiterà Andrea Vitali, Lea Vergine, Paolo Garimberti, Arianna Scommegna, Maurizio Nichetti, Vito Mancuso, Gianni Clerici e Alberto Rollo.

L’Orchestra de I Pomeriggi Musicali di Milano

La prima serata, sabato 8 luglio, vede il ritorno di Vitali che ha preparato qualcosa di esclusivo: un récital con accompagnamento musicale di una band, 3 Steps Subway, di un testo scritto appositamente per Zelbio. Domenica 9 si rinnova la collaborazione con il Festival di Bellagio e del Lago di Como l’orchestra I Pomeriggi Musicali di Milano diretta da Mario RoncuzziAndrea De Francesco solista all’oboe – propone musiche di Vivaldi, Grieg, Mozart e Elgar nella Chiesa della Conversione di San Paolo, vicina al teatro. L’arte non è una faccenda di persone perbene, dice Lea Vergine, la signora della critica, nel suo ultimo libro pubblicato da Rizzoli. Venerdì 14 lo presenta in un’occasione tutta al femminile con Chiara Gatti. Sabato 22 si parla di attualità e per farlo Besio ha chiamato Garimberti, presidente di Euronews e, in passato, numero uno della Rai. Bomba o non bomba: da Trump a Putin, dalla Corea alla Turchia, dove va il mondo è il titolo dell’incontro. Con la grande attrice milanese Arianna Scommegna, a Zelbio Cult ritorna il teatro: accompagnata alla fisarmonica da Giulia Bertasi, interpreterà il poemetto Magnificat di Alda Merini venerdì 28.

Arianna Scommegna

Sabato 5 agosto una serata dedicata a Maurizio Nichetti, attore e regista, autore di un’Autobiografia involontaria che tornerà a presentare nel comasco dopo la serata in cui sarà protagonista a Parolario. Il teologo Mancuso discuterà del suo ultimo saggio, Il coraggio di essere liberi sabato 12. Un grande giornalista, Gianni Clerici, ha scritto un bel romanzo, Diario di un parroco del lago (il suo è il terzo nome, dopo Vitali e Nichetti, in comune con Parolario). Zelbio Cult chiude sabato 26 con un protagonista dell’editoria italiana, Alberto Rollo, per oltre vent’anni direttore di Feltrinelli editore e attualmente direttore editoriale di Baldini&Castoldi. Non è mai troppo tardi per esordire nella narrativa: lui lo ha fatto con il romanzo autobiografico Un’educazione milanese, in lizza per il Premio Strega. Tutti gli eventi del festival, organizzato dal Comitato cultura di Zelbio con la Pro Loco e la Biblioteca comunale, avranno inizio alle 21.

Lascia un commento