Diecixquindici, arte in miniatura al San Teodoro

diecixquindici-arte-in-miniatura-al-san-teodoro
0 110

Domenica 3 dicembre alle 19 inaugura l’eterogenea mostra collettiva diecixquindici al Teatro San Teodoro di Cantù. Nomen omen: per l’occasione saranno infatti esposti esclusivamente lavori in piccolo formato (10×15 cm) realizzati su richiesta da una trentina di artisti. Il format, ideato da Elisa Fusi, giunge quest’anno alla quarta edizione e mira a garantire un’interazione fra l’istituzione, il pubblico e gli autori delle opere. L’attuale curatrice Laura Fattorini sottolinea la forte libertà lasciata agli espositori: «Ho contattato artisti basandomi esclusivamente sul canone della territorialità. Per il resto, l’intento è stato fortemente inclusivo sia per quanto riguardava diverse fasce d’età che per livello d’esperienza». Il risultato è un’esposizione profondamente varia a livello stilistico e contenutistico.
Acquerelli, fotografie, dipinti a olio, realizzati su una vasta gamma di supporti, convivono nello spazio del foyer. I fruitori saranno quindi continuamente stimolati da input visivi differenti e avranno la possibilità di esprimere le proprie impressioni agli autori stessi, che si troveranno in loco per l’occasione. Un’esperienza interessante anche per gli artisti, come riporta Laura: «L’unica limitazione imposta loro riguardava le dimensioni dei lavori. Il 10×15 cm è un formato insolito, che raramente chi fa arte decide di adottare di propria spontanea volontà. Questo ha costituito per loro una sfida contro i propri schemi mentali e ha portato a esiti inediti». Ciascuno ha avuto modo di esprimere il proprio messaggio senza vincoli e ne è derivato un dialogo paritario fra tutte le opere esposte. Trovandoci in periodo di feste, la manifestazione si tinge di spirito natalizio.  I lavori saranno infatti messi in vendita a un prezzo fisso di 20 euro e l’intero ricavato verrà devoluto al Teatro.

Continua la curatrice: «Tutto ruota intorno alla pratica del dono. L’artista dona l’opera al Teatro e in cambio ottiene ingressi gratuiti per alcuni eventi futuri. Il Teatro mette in vendita questi lavori. Il collezionista che se ne interessa, acquistandoli, fornisce un supporto economico alle attività culturali organizzate dal San Teodoro, contribuendo al suo obiettivo di divenire uno spazio in cui l’arte è viva, condivisa, pubblica. In sostanza, viene a instaurarsi un ciclo virtuoso». Previsti anche un aperitivo a buffet e un dj set a cura di Foam (Francesca Jane Andrisano), che porterà i presenti in un viaggio attraverso l’evoluzione elettronica della Cumbia. Gli artisti in mostra sono Maria Grazia Algisi, Valerio Bianchi, Pablo Bermudez, Anna Canavesi, Chiara Casati, Federica Colombo, Filippo Cristini, Jasmine Davis, Dorella Fallanca, Gloria Famlonga, Arianna Favaro, Pietro Ferri, Antonio Fumagalli, Federico Galimberti, Valerio Gaeti, Clara Gargano, Matteo Gargano, Marta Grimoldi, Chiara Lanzani, Angelo Marsiglio, Giampaolo Mascheroni, Francesca Marelli, Susi Mauri, Anna Mauceri, Barbara Mauceri, Yari Miele, Fabrizio Musa, Eleonora Pafundo, Zuzana Pernicova, Stefano Rasconi e Filippo Taddei.

L’esposizione rimarrà allestita fino al 20 gennaio 2018. Ingresso libero.

Lascia un commento