David Bowie is… al cinema (e a Bologna)

david-bowie-is-al-cinema-e-a-bologna
0 901

In un anno che ha registrato un’impressionante sequenza di lutti rock, quello che, forse più di tutti, ha scosso il mondo scatenando un vero e proprio lutto collettivo, è stato quello di David Bowie. Se n’è andato in punta di piedi, perché pochissimi anche tra i suoi più stretti collaboratori, erano al corrente di una malattia che non gli avrebbe lasciato scampo, ma da grande artista ha pianificato la sua dipartita trasformandola in un ultimo coup de théâtre anche se, forse, neppure il duca bianco aveva previsto che la fine sarebbe arrivata il 10 gennaio, 48 ore il suo 69mo compleanno, data scelta per la pubblicazione di Blackstar, un’opera che suona, inevitabilmente, come un testamento.

david_bowie_blackstar_screenshot_02_WEB

Da quel giorno si sono moltiplicati i tributi e i ricordi, le sue canzoni hanno invaso la rete, risuonano da una radio a un programma televisivo, riattivando le vendite di tutti i suoi dischi, non pochi dei quali sono dei capolavori assoluti della musica moderna. Si tornano a vedere i suoi film, opere altissime come L’uomo che cadde sulla terra, Miriam si sveglia a mezzanotte e Furyo, ma anche divertissement non meno epocali come Labyrinth e Absolute beginners. Poi ci sono i suoi costumi, le sue interpretazioni teatrali, un’arte pittorica ancora poco conosciuta, la capacità di creare un’iconografia sempre in mutazione, ma costamtemente riconoscibile, la creazione di personaggi entrati nel mito, tutte qualità che hanno datto di David Robert Jones, in arte David Bowie, un creativo capace di caratterizzare mezzo secolo di arte, intesa a 360°.

the-many-faces-of-david-bowie

Per celebrare genio e talento di uno degli artisti più amati e sfuggenti di tutti i tempi, dall’11 al 17 luglio arriva Omaggio a David Bowie: una settimana di iniziative ed eventi dedicati a Bowie.

Si parte con il ritorno al cinema dall’11 al 13 luglio di David Bowie is, il documentario sulla mostra evento del Victoria & Albert Museum inaugurata a Londra nel 2013. Un tributo multimediale, una vera e propria Bowie experience presa d’assalto dal pubblico con ingressi da record. Visitare David Bowie is è un’esperienza unica: un viaggio nel tempo e nello spazio, fra trasformazioni e personaggi, eccentrici costumi di scena indossati da manichini con le sue sembianze e una colonna sonora di canzoni leggendarie: 300 pezzi che includono filmati, fotografie, manoscritti e lettere, storyboard per i video, bozzetti di costumi e scenografie. Grazie alla disponibilità dello stesso Bowie, che ha reso possibile l’accesso ai suoi archivi: tutti possono esplorare l’universo dell’uomo che ha esteso i confini e la bellezza della musica. Descritta da The Times come “elegante e oltraggiosa” e da The Guardian come “un trionfo”, la mostra su Bowie è stata un successo clamoroso e un primato nella storia del V & A Museum. Nel film documentario con lo stesso titolo si viene accompagnati nell’allestimento da guide molto speciali, tra cui il leggendario stilista giapponese Kansai Yamamoto e il front-man dei Pulp Jarvis Cocker.

Nel comasco il film David Bowie is sarà proiettato l’11, 12 e 13 luglio all’Uci Cinemas di Montano Lucino alle 20.30 e al Cinelandia Cantù 2000 di Cantù alle 21.

E ci sarà la possibilità di vederla anche dal vivo a partire dal 14 luglio, quando David Bowie is inaugurerà al MAMbo di Bologna la sua unica tappa italiana (l’ultima europea). Intanto sui social prende il via l’iniziativa #OmaggioABowie che invita tutti i fan a raccontare il proprio legame con l’artista attraverso un’immagine o un testo. I pensieri più originali saranno pubblicati e condivisi sulle pagine social ufficiali dell’evento. L’esposizione – che si potrà visitare fino al 13 novembre 2016 – e il catalogo edito in Italia da Rizzoli celebrano la prodigiosa carriera di David Bowie e la sua inesauribile capacità di reinventarsi senza mai tradire se stesso e il suo pubblico.

Conservando il biglietto del cinema e presentandolo alla biglietteria del MAMbo o in uno dei punti vendita Vivaticket gli spettatori avranno la possibilità di acquistare un biglietto di ingresso alla mostra al costo ridotto di 13 euro ed il giovedì con apertura serale a 10 euro.

 

Lascia un commento