Ciakkare, ecco tutti i premiati!

0 1186

Ciakkare ha concluso con una mattinata da oscar l’edizione numero nove. Quella dei record, che davvero sono una «vittoria collettiva» di tutti i partecipanti, come ha sottolineato Pietro Berra, coordinatore del concorso, introducendo la cerimonia di premiazione nella sala più grande, la 6, di Uci Cinemas a Montano Lucino: 115 filmati in gara (5 in più del primato precedente) che hanno ricevuto 2.466 voti complessivi e ben 48.791 visualizzazioni, più del doppio rispetto agli anni passati. E continuano a essere visti, perché i video resteranno online su BiBazz.

Pietro Berra

Proprio il “trasloco” del concorso dal sito de La Provincia a quello della nuova testata lanciata dal quotidiano per promuovere la cultura e gli spettacoli, con particolare attenzione al target giovanile, rappresenta una delle più significative novità dell’edizione 2017. Alessio Brunialti, curatore di BiBazz, ha spiegato alla platea gli obiettivi del portale, aperto alle collaborazioni di tutti i giovani interessati. A Soraya Catalano e Carlo Cairoli dell’agenzia Slogan, partner de La Provincia nell’organizzazione del concorso, è spettato il compito di premiare i vincitori.

Carlo Cairoli

Ecco i loro nomi (cliccando sui titoli dei filmati si viene reindirizzati direttamente alla loro pagina).

Premi del pubblico

Questo il podio per la categoria junior tema Energeticamente: terzo posto per Run Humster Run di Cristiano Brunetti, Ipia Da Vinci – Ripamonti con 48 voti.

Carlo Cairoli con Cristiano Brunetti

Secondo per Don’t stop your energy di Kevin Tripodi, stessa scuola, 12 voti in più e, al primo posto, L’energia è vita di Alice Pianigiani del liceo classico e scientifico Volta forte di ben 573 preferenze.

Alice Pianigiani con Soraya Catalano e le interpreti di L’energia è vita


Per il tema L’Europa, sempre categoria junior, sono saliti sul podio: terzo gradino ex aequo per Iliass Jouk della Fondazione Castellini con Stop Motion – Unione Europea e il quartetto Davide Pianelli, Robin Tettamanti, Simone Brenna e Davide Quinto dell’Ipia Da Vinci – Ripamonti con In giro per l’Europa (41 voti).

Pietro Berra con Davide Pianelli, Robin Tettamanti, Simone Brenna e Davide Quinto

Secondo per Gaia Capuzzo e la troupe del Cfp con La nostra Europa (57 voti).

Gaia Capuzzo e la troupe del Cfp

Primo per Anna Rava del Casnati con Lo Zucchero e il Cappello (ben 539 preferenze).

Anna Rava con Soraya Catalano


Categoria senior

Tra i più grandi, la categoria senior riservata ai giovani fino a 28 anni, hanno vinto: prima Nicole Ganzetti con il video Energia: la sorgente della vita (367 voti).

Nicole Ganzetti tra Andrea Dastoli e Soraya Catalano

Secondo Mattia Salich con Noi siamo energia (355 voti) per il tema Energeticamente.

Mattia Salich

Prima Caterina Puntillo (361 voti) con We are one per il tema L’Europa. Squalificato invece il secondo classificato Valerio Carletto, poiché non rientra nei limiti di età previsti dal regolamento. A seguire sono stati assegnati i riconoscimenti della giuria tecnica, composta oltre che da Berra e Cairoli, da Max De Ponti (regista di Olo Creative Farm) e Marco Albanese (direttore del blog Stanze di cinema).


I premi della critica

In palio, come premi del pubblico, voli nelle capitali europee e, come premi della critica, ingressi gratuiti a Uci Cinemas e stage al Lake Como Film Festival, partner di Ciakkare assieme all’assessorato alle politiche giovanili del Comune di Como, La Feltrinelli e McDonald’s. In più di un caso la valutazione della giuria ha confermato le scelte del pubblico. Per il tema Energeticamente ha vinto Cristiano Brunetti con Run Humster Run, per la categoria junior, e Nicole Ganzetti con Energia: la sorgente della vita tra i senior. Per il tema L’Europa premiate Anna Rava con Lo Zucchero e il Cappello ( junior) e Caterina Puntillo con We are one (senior).

Carlo Cairoli stringe la mano a Caterina Puntillo


Premi speciali

Altri premi speciali sono stati assegnati nel finale. Fabio Poretti di Mc Donald’s ha incoronato l’autore del video più originale tra quelli che hanno utilizzato come set la nota catena di fast food: 300 euro di buoni sono andati a Davide Londero dell’Ipia Da Vinci-Ripamonti, autore di McEnergy.

Davide Londero riceve il premio da Fabio Poretti di McDonald’s

La presidente dell’associazione universitaria Bagai de Comm, Ilaria Batelli, ha consegnato un altro riconoscimento (un tablet) ad Ayla Oppo sempre del Da Vinci-Ripamonti, autrice del video Tg de Com, un telegiornale satirico in linea con lo spirito goliardico che contraddistingue il sodalizio dell’Università dell’Insubria.

Ayla Oppo riceve il suo premio da Ilaria Batelli, presidente dell’associazione universitaria Bagai de Comm


Premio La Provincia

Secondo tradizione, l’ultimo premio della giornata lo ha consegnato il direttore de La Provincia Diego Minonzio all’autore – anzi, autrice, in questo caso – del video ritenuto “più giornalistico” tra quelli in gara. In palio una videocamera professionale che è andata a Sonja Helena Castillo dell’Itis e Liceo scientifico Carcano, classe, 4G2, per il video I tesori ritrovati.

Sonja Helena Castillo viene premiata da Pietro Berra e Diego Minonzio

«Sonja mette al centro del suo video una caratteristica fondamentale per un buon giornalista: la curiosità», recita la motivazione letta da Berra. «Tornando sui propri passi, e adottando la lentezza al posto della fretta che caratterizza eccessivamente la società contemporanea, la protagonista del filmato scopre i tesori architettonici e paesaggistici di Como, che a lungo sono stati ignorati e sottovalutati dagli stessi comaschi e che invece caratterizzano la nostra città rispetto all’Europa e al mondo, attraendo turisti internazionali in numero sempre crescente. Proprio la mancanza di attenzione per il paesaggio che abbiamo attorno, aveva permesso, solo pochi anni fa (nel 2009) la costruzione di un muro di cemento armato sul lungolago, che fu notato e denunciato da un pensionato, curioso e attento come la ragazza del video. Il lavoro di Sonja Helena Castillo fa ben sperare circa la capacità delle nuove generazioni di amare e valorizzare la bellezza del territorio comasco più di quanto non si sia fatto negli ultimi decenni». Il direttore Minonzio ha aggiunto un appello ai giovani ad avvicinarsi al lavoro giornalistico, «necessario per garantire la qualità della comunicazione anche nell’era di Internet», e a mettersi alla prova collaborando con il nostro portale BiBazz.it.


Cliccando a questi link è possibile visionare le classifiche complete del concorso. L’appuntamento è all’anno prossimo per una ricorenza importante: il decimo anno di Ciakkare!

Classifiche 1

Classifiche 2

Classifiche 3

Classifiche 4

Lascia un commento