Chef Coccola: cucinare per aiutare gli animali

chef-coccola-cucinare-per-aiutare-gli-animali
0 2936

Visto che sono qui per parlarvi di cucina voglio aprire questo spazio con il racconto di una associazione comasca, Ingaia Onlus, che ha organizzato un contest culinario un po’ “fuori dagli schemi”: il progetto Chef Coccola, una serie di eventi culinari vegan benefit a sostegno della Fattoria delle Coccole, un nuovo modello di fattoria dove gli animali non vengono né sfruttati né uccisi. La fattoria, con sede ad Appiano Gentile, è stata creata nel 2014 da Guido Gerletti e Bianca Tagliabue e il progetto ampliato nell’estate del 2015 con l’Alpeggio delle Coccole, il primo alpeggio Vegan d’Europa con un piccolo albergo con 20 letti, un ecomuseo, una stalla moderna e 250mila metri quadrati di pascolo, nel magico e incontaminato scenario di Orimento. A oggi la struttura è il più grande santuario per animali italiano con più di 400 animali salvati, oltre 70 volontari e circa 5000 persone che ne hanno visitato la sede.

La fattoria delle coccole

Ma veniamo al contest culinario: lanciato su Facebook sotto forma di gruppo pubblico, il progetto Chef Coccola consiste sostanzialmente nell’organizzare a casa propria o in uno spazio di cui si dispone (bar, ristorante, sala), un evento culinario totalmente vegan con lo scopo di raccogliere fondi per l’associazione e di diffondere in maniera conviviale questo tipo di cultura.

Gli Chef Coccola vincitori saranno due: uno per il miglior evento gastronomico e potrà partecipare con tutti gli invitati a una giornata riservata all’Alpeggio delle Coccole di San Fedele Intelvi con visita agli animali, incontro con i fondatori, pranzo gourmet cucinato da uno chef vegano, e l’altro per il miglior evento raccolta fondi che avrà per premio una giornata riservata alla Fattoria delle Coccole di Appiano Gentile con visita agli animali, incontro con i fondatori e pranzo gourmet. Inoltre tutte le ricette eventualmente condivise verranno prese in considerazione per il libro La Cucina delle Coccole, di prossima creazione.

Quindi… cosa aspettate ancora? Indossate il grembiule, affilate i coltelli, lucidate i mestoli e spremetevi le meningi: gli animali della Fattoria aspettano il vostro aiuto!

Lascia un commento