Aurora 2106, all’ombra del padre

aurora-2106-allombra-del-padre
0 800

Il Progetto Aurora, nato da un’idea di Annromanoa Veronelli, promosso e organizzato negli ultimi quattro anni da Cooperativa AttivaMente, giunge alla dodicesima edizione, proponendo un nuovo percorso intitolato All’ombra del padre. Musica, cinema e teatro per raccontare la relazione tra maschile e femminile nelle famiglie di ieri, oggi e domani, evento inserito nel cartellone della Stagione notte del Teatro Sociale di Como. Aurora 2016 sarà caratterizzata da importanti conferme e grandi novità. Anche quest’anno il progetto sarà un percorso in tre tappe a sei voci. Le prime due serate ripropongono l’ormai tradizionale format che affianca ad esperti del settore educativo figure di artisti: nella prima serata si alterneranno sul palco Laura Romano ed Edoardo Colombo; Valerie Moretti e Gian Battista Galli saranno invece i protagonisti della seconda serata. L’ultimo incontro, infine, segna il ritorno sulle scene del Sociale dell’infodrama, l’originale formula di narrazione di Coop AttivaMente che ha incantato la platea la scorsa edizione e che vedrà la presenza di Jacopo Boschini e Stefano Panzeri.

Negli anni il Progetto Aurora è cresciuto diventando un vero e proprio evento per la città di Como. Per garantire quindi l’elevata qualità a cui il pubblico è abituato, da quest’edizione i partecipanti contribuiranno a sostenere l’iniziativa con l’acquisto di un biglietto. La quota di 20 euro da diritto all’ingresso a tutte e tre le serate. A ogni acquirente verrà consegnato un bracciale, realizzato dalla Cooperativa Sociale Il Mosaico, realtà attiva per l’emancipazione e l’integrazione delle persone disabili, che dovrà essere indossato per entrare in teatro. Il bracciale non è nominale: se per qualsiasi motivo non sarà possibile partecipare a uno degli appuntamenti di Aurora 2016, basterà cedere il bracciale a qualcuno, regalandogli così l’occasione di assistere a una delle serate.

Il programma di martedì 12 aprile:

colombo

Cinema – Io sono tuo padre con Laura Romano, consulente educativa e formatrice e Edoardo Colombo, docente e cineasta. Il cinema, come summa delle arti, è lo specchio della vita e del suo divenire. Opere ed autori sono il riflesso enfatico di articolate dinamiche familiari esociali. Il profilo paterno e il complesso compito del padre diventano così uno strumento attraverso cui leggere la famiglia contemporanea tramite le immagini. Indagheremo insieme il codice paterno, la sua specificità emotiva, affettiva,relazionale e pedagogica nei confronti dei figli nelle diverse fasi della crescita, con l’obiettivo di provare a definire i “nuovi padri”.
Laura Romano è laureata in scienze dell’educazione e in lettere moderne. Svolge attività libero professionale presso il proprio studio privato a Como e collabora con vari enti pubblici e privati. Tiene corsi e conferenze, svolge attività di supervisione ed ha già pubblicato volumi sull’adolescenza, la violenza sulle donne e la figura femminile.
Edoardo Colombo consegue la laurea magistrale in Dams Cinema all’Università di Bologna. Docente di scrittura per il cinema al Centro sperimentale di cinematografia, di analisi del film al Conservatorio internazionale di scienze audiovisive e di linguaggio e progettazione audiovisiva all’Iis Da Vinci Ripamonti nel corso per tecnici e operatori cinematografici di cui è anche coordinatore didattico. È tra i soci fondatori del Lake Como film festival di cui è responsabile per la sezione FilmLakers. Lavora attivamente come sceneggiatore per Chaosmonger Studio. Tiene corsi e conferenze su tematiche legate a cinema, comunicazione e nuove tecnologie

 

Lascia un commento