10 anni in 10 notti: una festa per lo Spazio Gloria

10-anni-in-10-notti-una-festa-per-lo-spazio-gloria
0 2184

«27 gennaio 2007: il cinema Gloria riprende vita e diventa Spazio Gloria. Gennaio 2017 festeggiamo i suoi dieci anni di vita con dieci giorni di eventi, uno per ogni anno. dal 21 al 30 gennaio ci saranno musica, cinema, teatro, incontri con tanti artisti e tanti amici. Dieci anni in dieci giorni per rappresentare quel che sarà presto il programma, se si potrà». È l’annuncio di Enzo D’Antuono, presidente del circolo Arci Xanadù che, appunto due lustri fa, fece rinascere la storica sala di via Varesina 72 trasformandola in un centro polifunzionale. Non sono stati dieci anni facili, perché la struttura deve subire dei costosi e complessi interventi di adeguamento i cui oneri sono aumentati con l’inasprirsi dei regolamenti. Di pochi mesi fa l’appello, l’ultimo di una serie, per giocarsi il tutto per tutto ponendo come termine proprio il fatidico 27 gennaio. Pericolo scongiurato? Non ancora: «quel che sarà presto il programma, se si potrà». Quella postilla finale non è da poco, ma questi dieci giorni saranno cruciali per il tesseramento e per raccogliere la solidarietà di chi non vuole che questo spazio, aperto alle più diverse esperienze in questi dieci anni, chiuda per sempre. La mancanza della agibilità ha riportato il Gloria alle sue origini, il cinema, anche se non sono mancati eventi culturali per ricordare che, potenzialmente, quello ora è anche un cinema, ma non solo.

Un giovane Valerio Mastandrea con i Csi sul set di Tutti giù per terra

Ecco il programma definitivo, partendo dal fondo: Valerio Mastandrea festeggerà il decimo anniversaio, il 27 gennaio, intervenendo con un film tra i più significativi della carriera di questo bravo e misurato attore italiano, Tutti giù per terra. Ad aprire le celebrazioni sarà un appuntamento ormai classico: il tributo a Fabrizio De André Dai diamanti non nasce niente, orchestrato da Renato Franchi dell’Orchestrina del Suonatore Jones (si perdoni il calembour), che il 21 gennaio vedrà sul palco anche Marco Belcastro, tra i più apprezzati divulgatori dell’opera del poeta della canzone, il cremonese Giò Bressanelli, la Max Piro Band da Varese, gli Anklebiters da San Vittore Olona, Marco & Stefano da Busto Arsizio e Lorenzo Monguzzi, già voce dei Mercanti di Liquore, apprezzatissimo solista, sicuramente uno dei migliori interpreti di De André.

Domenica 22 alle 17 verrà proiettato il bellissimo e poetico film MicrocosmosIl popolo dell’erba di Claude Nuridsany e Marie Pérennou. Le incredibili immagini del documentrio che mostra, come mai prima, il mondo degli insetti saranno sonorizzate dal vivo dall’ensemble Micromega per lasciare poi spazio, alla sera alle 21, a Silence, l’ultimo film di Martin Scorsese che firma anche il grande classico Taxi driver, riproposto a 40 anni dall’uscita nella serata di martedì 24.

Un momento di Microcosmos di Claude Nuridsany e Marie Pérennou

Lunedì 23 alle 21 un récital a cura della compagnia Orizzonti Inclinati: Due amici in cammino per la pace, dal diario di Martin Luther King e Mahalia Jackson. A seguire le letture di Belle storie africane di Miriana Ronchetti interpretate dagli allievi della sua scuola di teatro.

Mercoledì 25 uno showcooking di Enzo D’Antuono e Il cibo raccontato: A cena con il presidente e, in contemporanea, il reading Gola di Mattia Torre interpretato da Peppino Luvrano. Musiche e canzoni partenopee con Vito Pagliarulo.

Diego Paul Galtieri, Paolo Trotti e Stefano Annoni nebbiosi

Giovedì 26, in anteprima, un estratto dall’adattamento teatrale di Paolo Trotti e Stefano Annoni de La nebbiosa di Pier Paolo Pasolini con Stefano Annoni e Diego Paul Galtieri. A seguire Potage live.

Dopo l’appuntamento con Mastandrea, si prosegue, sabato 28, con la presentazione di Ragazza di Nanchino, il docu – film – racconto del viaggio dei 7Grani in Cina. A seguire un live della band comasca.

Le stagioni di Louise di Jean-François Laguionie

Due film per concludere: domenica 29 Le stagioni di Louise di Jean-François Laguionie, meraviglioso lungometraggio di animazione. Lunedì 30 il tradizionale appuntamento con I lunedì del cinema che propongono Neruda di Pablo Larrain arricchito da un workshop / reading di Allineamenti.

Lascia un commento