Oltre le nuvole, il capolavoro di Shinkai

oltre-le-nuvole-il-capolavoro-di-shinkai
0 738

Cosa si staglia oltre le nuvole? Si tratta di un’enorme torre bianca: fonte di mille dibattiti e ispirazione per innumerevoli fantasie. La torre ha segnato un punto di svolta nel paese e simboleggia un Giappone alternativo che, dopo la Seconda guerra mondiale, è diviso in due parti: una occupata dall’Unione e l’altra sotto il controllo di un’alleanza tra Giappone e Stati Uniti. È da qui che prende il via Oltre le nuvole. Il luogo promessoci, il primo poetico lungometraggio di Makoto Shinkai, che, all’epoca, aveva già conquistato il suo pubblico con i corti She and her cat e The voices of a distant star e che ormai è l’unico a poter competere con Hayao Miyazaki grazie alla sua padronanza delle arti visive e all’incredibile abilità narrativa che lo contraddistingue. Così, a pochi mesi di distanza dal successo mondiale di Your name, arriva finalmente anche in Italia su grande schermo questo splendido esordio del 2004.

Oltre le nuvole. Il luogo promessoci (Giappone, 2004, 91 minuti) di Makoto Shinkai
Sebbene l’intera nazione sia stata riunita, l’isola di Hokkaido resta sotto le grinfie sovietiche, le quali vi costruiscono un’imponente torre, che si rivela essere una potentissima arma, capace di cambiare il mondo. La torre è visibile dal nord del Giappone, dove vivono i tre protagonisti: Hiroki Fujisawa, Takuya Shirakawa, Sayuri Sawatari. I tre ragazzi trovano un aereo militare precipitato e iniziano la ricostruzione dello stesso per poter sorvolare un giorno la torre. Durante l’estate, Sayuri scompare misteriosamente e i due ragazzi, nonostante lo sconforto, continuano a lavorare all’aereo. Solo tre anni dopo, presa ognuno la sua strada, scopriranno che la ragazza è stata ed è tuttora in ospedale a causa di una forma di narcolessia. Hiroki, innamorato di lei, e Takuya scopriranno il modo per riportarla accanto a loro.

Dove vederlo

Cinelandia Como, via Paoli 6, ore 20.30, biglietti a 11 euro
Uci Cinemas, via Leopardi 1, Montano Lucino, ore 17.40 e 20.30, biglietti a 11 euro

Lascia un commento