Noir in festival: oggi Arosio e Maimone, Vitali, Carrisi e gli ultimi film

noir-in-festival-oggi-arosio-e-maimone-vitali-carrisi-e-gli-ultimi-film
0 4692

È im corso la 26ª edizione di Noir in festival, la prima in Lombardia, a Como e a Milano, dopo avere lasciato Courmayeur. Il programma è ricchissimo: tutti gli appuntamenti sono a ingresso libero al Teatro Sociale di Como che ospiterà tutta la manifestazione impegnando anche la Sala Bianca in collaborzione con la Società dei palchettisti.


Sabato 10 dicembre

9788850242313_0_0_1553_80Ore 11 Erica Arosio e Giorgio Maimone presentano Non mi dire chi sei. Il caso Giuditta dialogando con Valerio Calzolaio e con interventi musicali dei Sulutumana
Milano, estate 1962. L’avvocato Greta Morandi e l’investigatore Mario Longoni (in arte Marlon) indagano sulla scomparsa di Giuditta, una ragazza di provincia arrivata nel capoluogo in cerca di fortuna. In una città sconvolta dai lavori per la metropolitana e alle prese con una malavita che sta cambiando pelle, la coppia si immerge in una vicenda dai contorni sempre più torbidi. Arosio collabora con varie testate giornalistiche. Nel 2012 pubblica il suo primo romanzo, L’uomo sbagliato. Maimone è caporedattore per oltre trent’anni del Sole 24 Ore. Insieme pubblicano: Vertigine: l’ombra oscura del passato, L’amour gourmet e Non mi dire chi sei. Il caso Giuditta.

Ore 15.30 fuori concorso
Prigioniero della mia libertà (Italia, 2016, 83 minuti) di e con Rosario Errico e con con Jordi Mollà, Martina Stella, Antonella Ponziani, Lina Sastri e Giancarlo Giannini

Giancarlo Giannini e Jordi Mollà

Giancarlo Giannini e Jordi Mollà in una scena di Prigioniero della mia libertà

Alejandro Torres, giovane architetto, vive una vita tranquilla fino al giorno in cui viene ingiustamente arrestato. Traumatizzato dall’errore giudiziario e alla disperata ricerca della verità, metterà in atto la sua vendetta verso coloro che gli hanno sconvolto la vita. Uno spunto per un grande tema della legalità tra legge e giustizia. Sarà presente il regista Rosario Errico.

81wofczz0ilOre 17 Andrea Vitali presenta Viva più che mai dialogando con Alessandra Casella
Ernesto Livera fa il contrabbandiere con la Svizzera su una piccola barchetta. È un uomo dall’indole non proprio decisa, tanto è vero che il suo soprannome è Dubbio. Una notte si ritrova a urtare il cadavere di una donna con la sua barca, ma non si rivolge alle forze dell’ordine. Allo spuntar del sole il corpo è sparito ed Ernesto non è più tanto sicuro di averlo visto. Eppure il lago non cela i segreti per sempre, qualche volta decide che è il momento di rivelarli.

nsmail-2Ore 18 Donato Carrisi presenta Il maestro delle ombre dialogando con John Vignola
Marcus, il penitenziere già protagonista del Tribunale delle anime e del Cacciatore del buio, è addestrato a riconoscere le anomalie, a scovare il male e a svelarne il volto nascosto. Questa volta deve rincorrere gli indizi nel caso più impervio che abbia mai affrontato. Una caccia all’assassino resa ancor più difficile dal blackout che affligge una Roma mai così dominata dalle tenebre. Carrisi nel 1999 inizia a scrivere per cinema e televisione. Fra le tante, realizza la sceneggiatura di Nassiriya – Prima della fine (Canale 5). Nel 2009 pubblica il suo primo romanzo, Il Suggeritore, aggiudicandosi il Premio Bancarella. Nel 2013 con L’ipotesi del male si aggiudica il Premio Giorgio Scerbanenco.

Ore 21.30 concorso
Iris (Francia, 2016, 99 minuti) di Jalil Lespert con Romain Duris, Charlotte Le Bon, Jalil Lespert, Camille Cottin e Hélène Barbry

I protagonisti di Iris: Jalil Lespert e Charlotte Le Bon

I protagonisti di Iris: Jalil Lespert e Charlotte Le Bon

Siamo a Parigi, dove Iris, moglie del ricco banchiere Antoine Doriot, scompare improvvisamente in pieno centro. Max, un giovane meccanico indebitato fino al collo, potrebbe essere coinvolto in una vicenda che si dimostra da subito molto complessa. Gli inquirenti, infatti, sono ben lontani dall’immaginare la verità di un caso che si sviluppa davanti ai loro occhi e di cui non prevedono le conseguenze. Remake del thriller di Hideo Nakata, Chaos. Sarà presente il regista Jalil Lespert.

Inoltre l’Università dell’Insubria a Como ospiterà quest’anno la parte conclusiva della seconda edizione del workshop The film garage del programma Media dell’Unione Europea, organizzato dalla Scuola Holden con la partnership di Nisi Masa e la collaborazione del Noir in festival e Frontières. Il workshop coinvolge nove sceneggiatori professionisti provenienti da tutta Europa che per dieci mesi hanno lavorato, coadiuvati da un team di esperti, alla creazione di un proprio progetto. Il 9 dicembre alle 15.30, al Chiostro di Sant’Abbondio, i partecipanti presenteranno i loro progetti a un pubblico di produttori e distributori internazionali durante la Pitching session finale.

Per tutte le informazioni e per la tranche milanese del programma: www.noirfest.com.

Lascia un commento