Nick Cave, ritratto d’artista con dolore

nick-cave-al-cinema-con-sentimento
0 461

Il rock al cinema è ormai un’abitudine: nei giorni passati sono arrivati nelle sale documentari dedicati ai Beatles (Eight days a week, sui primi anni di successo dei Fab 4, legati ai tour mondiali) e ai Rolling Stones (Havana moon, incentrato sul clamoroso concerto a Cuba di Jagger, Richards e soci). Quello che andrà in proiezione solo martedì 27 e mercoledì 28 settembre, invece, è un film molto particolare, anche se pur sempre “a luce rock”. One more time with feeling, letteralmente «ancora una volta con sentimento», fotografa Nick Cave & The Bad Seeds durante la realizzazione di Skeleton tree, ultimo album del grande cantautore (che termine riduttivo per lui, nevvero?) australiano e la sua band che, in questo momento, vede Warren Ellis come luogotenente e coautore di tutti i brani. Fin qui non ci sarebbe niente di particolare, non fosse che stiamo parlando del più tormentato poeta della canzone, autore di performance estreme ai tempi dei Birthday Party, lentamente, ma inesorabilmente metamorfosizzatosi in un lugubre e intenso chansonnier, erede tanto di Leonard Cohen, quanto di Johnny Cash, ma anche di Gainsbourg, Scott Walker e tanti altri atipici padri putativi. E, purtroppo, Cave è arrivato alla registrazione di questo nuovo album dopo una tragedia personale: la morte del figlio Arthur. I brani, a quanto pare, sono stati scritti prima del fatto, ma naturalmente il disco e soprattutto questo documentario sono due immersioni nel dolore e nella redenzione come solo un artista fortemente ossessionato dalle visioni bibliche poteva intendere. Si è affidato a Andrew Dominik, regista australiano a sua volta, per cui ha già scritto diverse colonne sonore e con cui ha perfino condiviso un amore (la Deanna dell’omonima canzone, oggi moglie del cineasta). E dire Cave aveva appena permesso di essere indagato per la prima volta da un altro documentario – 20.000 days on Earth – solo due anni fa. Questo lungometraggio sembra ripartire da capo, da quando quella morte ha azzerato tutto.

One more time with feeling (Usa, 2016, 112 minuti) di Andrew Dominik con Nick Cave, Warren Ellis, Martyn P. Casey, Jim Sclavunos e Thomas Wydler. All’Uci Cinemas di via Leopardi 1 a Montano Lucino alle 17.30 e alle 21, in 3D (biglietti a 12 euro) e allo Spazio Gloria di via Varesina 72 alle 21 (biglietti a 10 euro, ridotti a 8 per i tesserati Arci).

Lascia un commento