Miss Julie all’Astra, con un appello per salvare il cinema

0 541

Una grande firma e grandi attori per Miss Julie, l’ultimo appuntamento con il Prologo del Cineforum all’Astra di viale Giulio Cesare, martedì 27 e mercoledì 28 settembre alle 15.30 e alle 21. La regia è di Liv Ulliman, musa di Ingmar Bergman, per anni sua compagna e strettissima collaboratrice di fronte alla macchina da presa, ma non solo: i suoi film precedenti – Conversazioni private e L’infedele – portavano la firma del maestro. Qui, invece, si è ispirata a un testo teatrale di August Strindberg per raccontare la storia, tardo ottocentesca, di una giovane nobildonna che dà scandalo dedicando troppe attenzioni a un guardiacaccia e seducendo anche il servitore del padre. I protagonisti hanno i volti di Jessica Chastain e Colin Farrell e a loro si aggiunge anche Samantha Morton, altra attrice di grande spessore, per offrire delle performance di primo livello al servizio di un lungometraggio di impianto, sicuramente, teatrale, ma di forte intensità nel ricostruire un’era, un luogo e una morale che avviluppano lo spettatore in un dramma che non può risolversi che con una tragedia.

E questo per quanto riguarda il film in programma, ma, purtroppo, c’è di più. Dopo la sfida al fututo lanciata dallo Spazio Gloria – che deve tornare a norma proprio mentre un multisala sta per (ri)sorgere a pochi metri – anche lo storico cinema Astra è costretto a lanciare un grido di dolore che viene riportato qui integralmente.
img-20160926-wa0005

Miss Julie (Norvegia / Gran Bretagna / Canada / Gran Bretagna, 2014, 129 minuti) di Liv Ullmann con Jessica Chastain, Colin Farrell, Samantha Morton e Nora McMenamy
Approfittando dell’assenza del barone suo padre, la contessina Julie, una notte di mezza estate sul finire dell’Ottocento, balla con un guardiacaccia, lasciando di stucco il servo del padre, John, che la prende per matta. Non contenta, Julie insiste nel sedurre lo stesso John, il quale cede, confessando il suo amore di lunga data per lei. La donna di John, la cuoca Kathleen, li vede incamminarsi verso il pericolo e ha pena della ragazza e disprezzo di John. Quando la notte volge al termine e il barone rientra, la tragedia di miss Julie si consuma, sotto la forma di un hara kiri. Biglietti a 5 euro.

Lascia un commento