Lui è tornato… al Gloria

0 903

Lui è Adolf Hitler. Nel film di David Wendt, che torna in sala allo Spazio Gloria sabato 14 e domenica 15 maggio, d’estate, ai giorni nostri, l’ex Führer si risveglia a Berlino, proprio dove, settant’anni prima, c’era stato il suo bunker. Si risveglia in un altro mondo, i bambini che lo vedono per primi se ne fanno beffe, ma è talmente originale che viene preso per una perfetta imitazione del despota: gli si schiude una carriera televisiva, un brillante avvenire da comico, per quanto i suoi proclami siano gli stessi di una volta e lui intenda propagandarli modernamente, da fenomeno mass mediatico quale ben presto diventa. Dal punto di vista di Hitler – la satira del film è efficace – i contemporanei mezzi di comunicazione di massa, parodiati anche attraverso le riprese di Lui è tornato il cui stile vuole essere la negazione delle nuove tecnologie, hanno contribuito al dilagare della crisi e all’ottundimento della coscienza politica. Tanto che nessuno si accorge del redivivo capo nazista in una realtà tragicomica che la sceneggiatura del film rende divertente attraverso battute imprevedibili e grazie all’interpretazione, a volte improvvisata, di Oliver Masucci. Biglietti a 7 euro.

Lui è tornato (Germania, 2015, 116 minuti) di David Wnendt con Oliver Masucci, Fabian Busch, Christoph Maria Herbst, Katja Riemann e Franziska Wulf

Lascia un commento