Lake Como Film Festival: Tanna vince Longscapes

lake-como-film-festival-tanna-vince-longscapes
0 484

Giovedì 28 luglio si conclude la prima edizione del concorso Longscapes con la proiezione in Arena di Tanna di Bentley Dean e Martin Butler. Il film
è stato decretato vincitore di questa nuova sezione del Lake Como Film festival  da una giuria composta da espondenti di diversi ambiti del sapere: il critico cinematografico Nicola Falcinella, l’ archiettto paesaggista DarkoPandakovic, Barbara Pozzo, direttore del dipartimento diritto economia e culture Università degli Studi dell’Insubria di Como; Mattia Vacca, fotogiornalista, e Carla Vulpiani, direttore artistico del Milano Film Festival.

La motivazione: «Per avere coniugato la poesia del paesaggio con una storia che evidenzia i legami profondi tra popolazioni native e ambiente naturale circostante. Il film propone una visione del possibile sviluppo delle tradizioni autoctone delle popolazioni tribali senza la necessaria sovrapposizione di modelli occidentali estranei ai processi locali, a garanzia e a tutela del paesaggio e della continuità stessa  della vita in esso».

Tanna è stato diretto da Bentley Dean e Martin Butler, due documentaristi che hanno già ottenuto numerosi premi in Oceania. Se filmati come Contact e First footprints, quest’ultimo un’acclamata serie sulla storia dell’Australia, guardavano alla realtà, questo Tanna rappresenta lo sbarco dei due registi nel territorio della fiction, affrontata, però, con un occhio attento, quasi antropologico. L’ambiente è quello tribale in cui due ragazzi, Wawa e Dain – lui è il figlio del capo – si innamorano, ma le ostilità tra i due gruppi rivali si frappongono alla loro relazione. Romeo e Giulietta nel Pacifico meridionale? La giovane viene promessa sposa a un altro uomo, all’interno di una trattativa di pace: i due progettano la fuga, ma al di là della volontà personale, non è in gioco solo un amore, ma anche la sopravvivenza di quella piccola società.

Tanna (Australia, 2015, 104 minuti) di Martin Butler e Bentley Dean con Mungau Dain, Marie Wawa, Marceline Rofit, Charlie Kahla e Albi Nangia (biglietto a 8 euro).

Lascia un commento