La storia di Waris Dirie, fiore dal deserto d’Etiopia, all’Astra

la-storia-di-waris-fiore-dal-deserto-detiopia-allastra
0 654

Mentre in via Regina si apre il centro d’accoglienza per i migranti che hanno trascorso quasi due mesi accampati attorno alla stazione di Como San Giovanni, il Prologo del Cineforum dell’Astra martedì 20 e mercoledì 21 settembre alle 15.30 e alle 21 propone un film per riflettere su un tema di pressante attualità. Fiore del deserto è la storia, vera, di Waris Dirie, giovane somala di straordinaria bellezza. Quando arriva a Londra ha un passaporto contraffatto e neppure le scarpe ai piedi. Fugge dall’infibulazione, da un matrimonio combinato che l’avrebbe vista sposa di un vecchio a soli tredici anni. E non si può neppure pensare che la vita sia stata facile per lei che, paradossalmente, non sapeva di essere, per i nostri canoni di bellezza, una top model perfetta. Una vicenda ben raccontata da Sherry Hormann che ha saputo mettere a confronto paradossi, ombre e luci di due realtà così distanti, avvicinate da questa Waris, fiore del deserto nella sua lingua.

Fiore del deserto (Gran Bretagna / Germania / Austria / Francia, 2009, 120 minuti) di Sherry Hormann con Liya Kebede, Sally Hawkins, Craig Parkinson, Meera Syal e Anthony Mackie. Biglietti a 5 euro.

Lascia un commento