Io sto con la sposa al San Teodoro

io-sto-con-la-sposa-a-villa-sormani
0 482

Io sto con la sposa, diretto a più mani da Antonio Augugliaro, Gabriele Del Grande e Khaled Soliman Al Nassiry è un piccolo film che è diventato un grande caso cinematografico e che, dopo un lungo percorso nei cinema italiani sostenuto da un robusto passaparola, è diventato anche un titolo della prestigiosa collana Real cinema della Feltrinelli in un’edizione che comprende il film, il libro Storia di un matrimonio e altri scritti, a cura di Del Grande, e il disco della bellissima colonna sonora firmata dall’ensemble comasco Dissòi Lògoi. Il documentario torna sul grande schermo giovedì 13 ottobre per la nuova stagione cinematografica del Teatro San Teodoro di Cantù.

io_sto_con_la_sposaIMG_0233

«Con una trama semplice e allo stesso tempo sorprendente, questo film vuole documentare e denunciare la paradossale odissea di chi, in fuga dalla guerra e dalla povertà, sbarca in Italia ma vuole raggiungere amici e parenti che si trovano in altri stati europei». La trama: «Un poeta palestinese siriano e un giornalista italiano incontrano a Milano cinque palestinesi e siriani sbarcati a Lampedusa in fuga dalla guerra, e decidono di aiutarli a proseguire il loro viaggio clandestino verso la Svezia. Per evitare di essere arrestati come contrabbandieri però, decidono di mettere in scena un finto matrimonio coinvolgendo un’amica palestinese che si travestirà da sposa, e una decina di amici italiani e siriani che si travestiranno da invitati. Così mascherati, attraverseranno mezza Europa, in un viaggio di quattro giorni e tremila chilometri».

Non si tratta semplicemente di un road movie, per quanto atipico, ma di «Un viaggio carico di emozioni che oltre a raccontare le storie e i sogni dei cinque palestinesi e siriani in fuga e dei loro speciali contrabbandieri, mostra un’Europa sconosciuta – spiegano i registi – Un’Europa transnazionale, solidale e goliardica che riesce a farsi beffa delle leggi e dei controlli della Fortezza con una mascherata che ha dell’incredibile, ma che altro non è che il racconto in presa diretta di una storia realmente accaduta sulla strada da Milano a Stoccolma tra il 14 e il 18 novembre 2013». E il commento sonoro è stato realizzato dal gruppo di Franco Parravicini e Alberto Morelli. Difficile, quasi impossibile e, quindi, per certi versi inutile tentare di incanalare la proposta musicale dei Dissòi Lògoi entro le strette maglie di un genere definito. In questo contesto prevalgono sonorità etniche, tra Balcani e Mediterraneo, che è bello ascoltare anche slegate dalle immagini.

Io sto con la sposa (Italia, 2014, 89 minuti) di Antonio Augugliaro, Gabriele Del Grande e Khaled Soliman Al Nassiry con Tasneem Fared, Abdallah Sallam, MC Manar, Alaa Bjermi, Ahmed Abed, Mona Al Ghabr, Gabriele Del Grande, Khaled Soliman Al Nassiry, Tareq Al Jabr, Marta Bellingreri, Rachele Masci, Chiara Denaro, Valeria Verdolini, Elena Bissaca, Ruben Bianchetti, Daniele Regoli, Marco Garofalo, Silvia Turati e Gina Bruno

Lascia un commento