Io, Daniel Blake di Loach 35mm sotto il cielo

0 2690

Con Io, Daniel Blake il regista britannico Ken Loach ha dipinto uno dei suoi affreschi più significativi sul tema, caratteristico della filmografia del cineasta, della condizione della classe operaia di oggi, inquandrando un uomo che non può più lavorare, ma è costretto a cercarsi un’occupazione nonostante l’età e la malattia in attesa di un sussidio. Il film è in programma mercoledì 5 e giovedì 6 luglio alle 21.30 per la rassegna 35mm sotto il cielo del Circolo Arci Xanadù in piazza Martinelli.

Io, Daniel Blake (Gran Bretagna / Francia, 2016, 100 minuti) di Ken Loach con Dave Johns, Hayley Squires, Dylan McKiernan, Briana Shann e Kate Runner
Newcastle. Daniel Blake è sulla soglia dei sessant’anni e, dopo aver lavorato per tutta la vita, ora per la prima volta ha bisogno, in seguito a un attacco cardiaco, dell’assistenza dello Stato. Infatti i medici che lo seguono certificano un deficit che gli impedisce di avere un’occupazione stabile. Fa quindi richiesta del riconoscimento dell’invalidità con il relativo sussidio ma questa viene respinta. Nel frattempo Daniel ha conosciuto una giovane donna, Daisy, madre di due figli che, senza lavoro, ha dovuto accettare l’offerta di un piccolo appartamento dovendo però lasciare Londra e trovandosi così in un ambiente e una città sconosciuti. Tra i due scatta una reciproca solidarietà che deve però fare i conti con delle scelte politiche che di sociale non hanno nulla. Biglietti a 7 euro (ridotti a 6 euro per i tesserati Arci e a 5 euro per under 18 e over 65).

Lascia un commento