Inside out apre il cinema all’aperto a Mariano

inside-out-apre-il-cinema-allaperto-a-mariano
0 546

La rassegna Cinema all’aperto nel parco di Villa Sormani a Mariano Comense ha inizio giovedì 9 giugno con un film nuovo, ma già classico della Pixar: è Inside out, in proiezione alle 21.15 a ingresso libero (come tutti i titoli in cartellone). È un delizioso sguardo sul mondo delle emozioni, impersonificate da simpatici personaggi che vivono nella “stazione di controllo” di ognuno di noi: un disegno animato modernissimo che parla ai bambini, ma, com’è tradizione della casa americana, è godibilissimo anche per gli adulti. Ogni giovedì, fino all’11 agosto, tanti lungometraggi nuovi e anche classici e chicche. Da non perdere, sicuramente, Io sto con la sposa, piccolo film indipendente diventato un autentico fenomeno di culto, il 16 giugno. Il 23 tornano i giallissimi e cattivissimi (o, almeno, così vorrebbero) Minions, alla riceca del “boss” più crudele che c’è. Il 30 con Mustang, film turco sulla condizione delle donne. Il 7 luglio un altro film d’animazione, Il piccolo principe: non la semplice trasposizione del classico di Sainte-Exupéry, ma una nuovo racconto legato a quella favola. Il 14 un film di tutt’altro respiro, il grottesco Dio esiste e vive a Bruxelles. Immagini mozzafiato dalla terra, con tutti i rischi a cui è sottoposta dall’uomo, in Home – A casa il 21. E ancora l’estroso Grand Budapest Hotel di Wes Anderson il 28 luglio, la storia di Stephen Hawking de La teoria del tutto il 4 agosto e, infine, l’irresistibile The Blues brothers l’11 agosto. Proiezioni garantite anche in caso di maltempo.

Inside out (Usa, 2015, 94 minuti) di Pete Docter
Riley ha undici anni e una vita felice. Divisa tra l’amica del cuore e due genitori adorabili cresce insieme alle sue emozioni che, accomodate in un attrezzatissimo quartier generale, la consigliano, la incoraggiano, la contengono, la spazientiscono, la intristiscono, la infastidiscono. Dentro la sua testa e dietro ai pulsanti della console emozionale governa Gioia, sempre positiva e intraprendente, si spazientisce Rabbia, sempre pronto alla rissa, si turba Paura, sempre impaurito e impedito, si immalinconisce Tristezza, sempre triste e sfiduciata, arriccia il naso Disgusto, sempre disgustata e svogliata. Trasferiti dal Minnesota a San Francisco, Riley e genitori provano ad adattarsi alla nuova vita. Il debutto a scuola e il camion del trasloco perduto nel Texas, mettono però a dura prova le loro emozioni. A peggiorare le cose ci pensano Tristezza e Gioia, la prima ostinata a partecipare ai cambiamenti emotivi di Riley, la seconda risoluta a garantire alla bambina un’imperturbabile felicità. Ma la vita non è mai così semplice.

Lascia un commento