Il viaggio di Fanny per il Giorno della memoria

in-viaggio-con-fanny-per-il-giorno-della-memoria
0 851

Sono numerose le iniziative in tutta la Provincia di Como per la celebrazione del Giorno della memoria. Giovedì 26 gennaio esce il film Il viaggio di Fanny della regista francese Lola Doillon, un lungometraggio che può avvicinare anche i bambini a una tematica non facile da affrontare, a una storia terribile da raccontare. Non a caso l’uscita nelle sale, purtroppo limitata a due giorni, è accompagnata da un progetto didattico.

«Sebbene i capolavori del cinema dedicati all’Olocausto siano tanti, pochi di questi sono adatti a un pubblico più giovane, per le modalità con cui viene trattato il tema delicato.Eppure sono proprio le giovani generazioni che dovrebbero conoscere le atrocità commesse dal Nazismo durante la Seconda Guerra Mondiale, per evitare che simili errori si possano ripetere nei confronti di altre minoranze. Il viaggio di Fanny riesce proprio a parlare ai più giovani, facendo conoscere loro con sensibilità la triste pagina della Shoah. Tratto da una storia vera, questo film presenta una differenza rispetto molte pellicole sull’Olocausto prodotte finora: i protagonisti sono tutti bambini, che vivono il momento più duro della storia del Novecento con grande forza e coraggio. Vedendo il film, i bambini potranno immedesimarsi nei giovani protagonisti, che si troveranno loro malgrado ad affrontare difficoltà non comuni per la loro età. Vedere i personaggi vivere sulla propria pelle la fame, la paura e la violenza della guerra è un’esperienza che toccherà il cuore dei più piccoli, soprattutto perché il film è ispirato a una storia vera. Inoltre, Il viaggio di Fanny è ricco di insegnamenti morali: a partire dalla centralità dei valori dell’amicizia e della solidarietà, che aiutano Fanny e gli altri bambini nei momenti più difficili. Perché l’unione fa la forza, anche di fronte alle tenebre della persecuzione razziale. Per questo e tanti altri motivi Il viaggio di Fanny rappresenta un appuntamento con la Storia, da conoscere il 26 e il 27 gennaio al cinema».

Il viaggio di Fanny (Francia, 2016, 94 minuti) di Lola Doillon con Léonie Souchaud, Fantine Harduin, Juliane Lepoureau, Ryan Brodie e Anaïs Meiringer
Seconda Guerra Mondiale. Molte famiglie di origine ebraica perseguitate dal regime nazista, si trovano costrette ad affidare i propri bambini a piccole organizzazioni clandestine che li accudiscano e li proteggano mentre, al contempo, cercano di nascondere la loro identità Fanny, un’ebrea dodicenne, separata insieme alle sue due sorelle dai genitori, è costretta dalle circostanze a scappare dal proprio rifugio assieme a un folto gruppo di bambini, per cercare riparo in Svizzera.

È possibile prenotare il biglietto in anteprima al sito www.ilgiornodellamemoria.it.

Dove vederlo:

Cinema Astra, viale Giulio Cesare 3, ore 15.30 e 21
Uci Cinemas, via Leopardi 1, Montano Lucino, ore 17.40 e 20
Cinelandia di Como, via Paoli 6, ore 18.30 e 20.30

Lascia un commento