Il dottor Caligari, per una notte al cinema

il-dottor-caligari-per-una-notte-al-cinema
0 586

Un appuntamento molto particolare alla Piccola Accademia di Como: venerdì 17, nell’ambito della rassegna Oltre lo sguardo, torna sul grande schermo un classico dell’espressionismo tedesco, Il gabinetto del dottor Caligari, girato da Robert Wiene nel 1920. È un film che, da solo, ha definito i confini di un genere: con le sue scenografie esasperate, dalle prospettive impossibili, con la fotografia fortemente contrastata di Willy Hameister, con l’ambientazione malsana (che non esclude il dubbio che tutto ciò che si vede si svolga unicamente nella mente malata di un pazzo), a 97 anni dalla prima proiezione, sa ancora coinvolgere ed emozionare.

Il gabinetto del dottor Caligari (Germania, 1920, 78 minuti) di Robert Wiene con Conrad Veidt, Werner Krauss, Friedrich Feher e Lil Dagover
Franzis racconta a un vecchio quanto gli è accaduto. Il dottor Caligari aveva presentato in una fiera di paese un sonnambulo, Cesare, che aveva predetto ad Alan, amico di Franzis, la sua imminente morte. L’uomo era stato pugnalato così come il giorno prima era stato ucciso un funzionario del municipio che aveva trattato con supponenza Caligari. Cesare aveva anche cercato di rapire Jane, fidanzata di Franzis, la quale si era salvata in extremis. Caligari era fuggito ma Franzis si era messo sulle sue tracce e lo aveva riconosciuto nei panni di un direttore di manicomio… Ingresso con la tessera del Cinecircolo del Coordinamento comasco per la pace a 3 euro, valida per tutti i film.

Lascia un commento