Il cinema va a teatro con Majorana

il-cinema-va-a-teatro-con-maiorana
0 450

Godersi un film dalle poltrone di un teatro: questo è ciò che accade nella rassegna Il cinema va a teatro, al via giovedì 19 ottobre con la nuova stagione. Cinque nuovi appuntamenti al Teatro Sociale di Como, cinque grandi film scelti in collaborazione con Lake Como Film Festival e in programma fino a marzo. Come nelle precedenti edizioni, le porte del teatro si aprono al pubblico che, in platea, si immergerà nelle storie proiettate sul grande schermo dietro il sipario. L’edizione 2017/2018 non poteva che iniziare con un titolo dedicato al protagonista della Stagione notte, Ettore Majorana: Nessuno mi troverà racconta, infatti, della scomparsa di colui che è considerato forse il più grande fisico teorico del Novecento. Tra i più promettenti allievi di Enrico Fermi, scomparve in circostanze misteriose e mai risolte quasi ottant’anni fa: a tutt’oggi i dubbi e le ricerche sulla sua sparizione destano interesse. Il film prova ad analizzare documenti e immagini d’archivio, utilizzando testimonianze, documenti, congetture, animazioni da graphic novel. L’introduzione è a cura di Michela Prest, del dipartimento di Scienza e Alta tecnologia dell’Università dell’Insubria e al termine del film è previsto l’incontro con il regista e sceneggiatore Egidio Eronico: novità della rassegna di quest’anno è l’intervento di ospiti che alla fine delle proiezioni daranno il loro apporto al confronto sui temi trattati.

Nessuno mi troverà (Italia, 2015, 75 minuti) di Egidio Eronico con Francesco Guerra, Nadia Robotti, Ettore Majorana jr., Etienne Klein e Wolfgang Fabio Shultze
Storia incompiuta di Ettore Majorana (Catania, 1906 – scomparso il 26 marzo 1938), fisico italiano, tra i maggiori del Novecento. L’infanzia, la prepotente inclinazione matematica, il trasferimento a Roma e gli studi di ingegneria, il passaggio alla facoltà di Fisica e l’esperienza con i ragazzi di via Panisperna di Enrico Fermi, il soggiorno accademico a Lipsia, il rientro in Italia e l’isolamento volontario, la cattedra all’università di Napoli e la scomparsa, avvenuta in circostanze mai chiarite.

Spettacolo unico alle 20.30, biglietti a 7 euro (intero) e a 5 euro (ridotto over 65 – under 21).

Lascia un commento