Il caso Spotlight 35mm sotto il cielo

il-caso-spotlight-per-il-cinema-di-qualita
0 1026

In un anno che ha visto Leonardo Di Caprio vincere la tanto agognata statuetta, c’è stato un titolo, agli Oscar, che ha portato a casa due dei premi più importanti: miglior film e miglior scenneggiatura. È Il caso Spotlight, sullo schermo di piazza Martinelli per la rassegna 35 mm sotto il cielo mercoledì 10 e giovedì 11 agosto.
Al Boston Globe nell’estate del 2001 arriva da Miami un nuovo direttore, Marty Baron. È deciso a far sì che il giornale torni in prima linea su tematiche anche scottanti, liberando dalla routine il team di giornalisti investigativi che è aggregato sotto la sigla di Spotlight. Il primo argomento di cui vuole che il giornale si occupi è quello relativo a un sacerdote che nel corso di trent’anni ha abusato numerosi giovani senza che contro di lui venissero presi provvedimenti drastici. Baron è convinto che il cardinale di Boston fosse al corrente del problema ma che abbia fatto tutto quanto era in suo potere perché la questione venisse insabbiata. Nasce così un’inchiesta che ha portato letteralmente alla luce un numero molto elevato di abusi di minori in ambito ecclesiale.

Il caso Spotlight (Usa, 2015, 128 minuti) di Thomas McCarthy con Mark Ruffalo, Michael Keaton, Rachel McAdams, Liev Schreiber e John Slattery. Biglietti a 7 euro.

Lascia un commento