I lunedì del cinema ripartono da Gilliam

i-lunedi-del-cinema-ripartono-da-gilliam
0 562

È pronto il calendario dei Lunedì del cinema che si svolgeranno allo Spazio Gloria di via Varesina 72 (con le ormai tradizionali “escursioni” al Teatro Sociale) dal 12 settembre al 19 dicembre. «La rassegna – spiega il direttore artistico Alberto Cano – prosegue la sua ricerca appassionata nel cinema contemporaneo proponendo una significativa selezione del panorama cinematografico internazionale. L’obiettivo, come sempre, è quello di guardare al mondo attraverso i multiformi sguardi del cinema, le diverse cinematografie nazionali, le diverse tendenze stilistiche, i diversi modi di raccontare la realtà contemporanea». Non ha caso per l’apertura di lunedì 12 è stato scelto un titolo attesissimo dai cinefili: The zero theorem segna il ritorno dietro alla macchina da presa di Terry Gilliam, cineasta autore di capolavori come BrazilLa leggenda del re pescatore e L’esercito delle 12 scimmie si misura con… il senso della vita, già caro ai suoi vecchi amici Monty Python.

Terry Gilliam sul set di The zero theory

Terry Gilliam sul set di The zero theorem

Da lì i Lunedì proseguiranno con una scelta di lungometraggi provenienti dai principali festival mondiali. La isla minima di Alberto Rodríguez ha ricevuto il premio come miglior film agli European Film Awards; la Berlinale ha assegnato a Il club di Pablo Larrain il Gran premio della giuria e a La memoria dell’acqua quello per la miglior sceneggiatura; I miei giorni più belli ha conquistato il César 2016 mentre Ti guardo di Lorenzo Vigas ha vinto il Leone d’oro a Venezia 2015 e nelle sale nostrane non si è praticamente visto: è bello ricordarlo proprio ora che inizia la nuova Mostra del cinema in laguna. Questo per sottolineare l’importanza della longeva manifestazione comasca che va anche alla scoperta di nuovi autori e di cinematografie lontane. Sono in cartellone Laurence anyays di Xavier Dolan, autore – rivelazione di Mommy, Un mercoledì di maggio dell’iraniano Vahid Jalilvand, Sole alto di Dalibor Matanic, coproduzione di Croazia, Serbia e Slovenia; Hiroki Ryuichi è un autore emergente giapponese, non ancora conosciuto in Italia, qui con Tokyo love hotel. Tangerines, che ha ricevuto il plauso di tutta la critica, permetterà di conoscere l’estone Zaza Urushadze.

Laurence anyways

Laurence anyways

Al Sociale prosegue il ciclo interno ai Lunedì, Il cinema va a teatro, ispirato al tema della Stagione notteTrasformazioni. I primi tre film in programma sono L’uomo che cadde sulla terra di Nicolas Roeg in omaggio a David Bowie, Wilde Salomé di e con Al Pacino e il cult movie Priscilla la regina del deserto di Stephan Elliott.

L'uomo che cadde sulla terra: omaggioi a David Bowie

L’uomo che cadde sulla terra: omaggio a David Bowie


I lunedì del cinema12 settembre / 19 dicembre 2016

12 settembre – The zero theorem di Terry Gilliam
19 settembre – Laurence anyways di Xavier Dolan
26 settembre – La isla minima di Alberto Rodríguez
3 ottobre – Un mercoledì di maggio di Vahid Jalilvand
10 ottobre – L’uomo che cadde sulla Terra di Nicolas Roeg (al Teatro Sociale)
17 ottobre – Il club di Pablo Larrain
24 ottobre – Sole alto di Dalibor Matanic
31 ottobre – The end of the tour di James Ponsoldt
7 novembre – Wilde Salomé di Al Pacino (al Teatro Sociale)
14 novembre – Tangerines (Mandarini) di Zaza Urushadze
21 novembre – Tokyo love hotel di Hiroki Ryuichi
28 novembre – Ti guardo di Lorenzo Vigas
5 dicembre – Priscilla la regina del deserto di Stephan Elliott
12 dicembre – La memoria dell’acqua di Patricio Guzmàn
19 dicembre – I miei giorni più belli di Arnaud Desplechin

L’ingresso alle proiezioni al Gloria è riservato soci Arci. Biglietti a 7 euro, ridotti under 18 e over 65 a 5 euro, tessera per 15 film a 50 euro. Per tutte le informazioni: www.lakecomofilmfestival.com e www.lunedicinema.com.

Lascia un commento