Easy, un viaggio facile facile per il Cinema di qualità

easy-un-viaggio-facile-facile-verso-essai
0 1058

Al Lux di Cantù martedì 21 e mercoledì 22 novembre alle 21.15, il protagonista sarà Easy – Isidoro all’anagrafe – il cui personaggio dà il titolo al film in programma per la rassegna Cinema di qualità: Easy – Un viaggio facile facile. Trentacinquenne, ex promessa dell’automobilismo competitivo fino a quando non ha cominciato a prendere peso, Easy (Nicola Nocella) vive con la madre e sopravvive imbottendosi di antidepressivi. Il fratello (Libero De Rienzo) gli chiede, un giorno, di riportare in patria la salma di un operaio ucraino morto sul lavoro. Un “on the road” sui generis con cui il regista Andrea Magnani racconta l’ingenuità di un uomo che (ri)scopre un mondo lasciato prima di rinchiudersi in se stesso e al contempo un mondo imprenditoriale senza scrupoli, il tutto condito da episodi più o meno comici. Opera prima di Magnani, cineasta riminese già responsabile del cortometraggio Basta guardarmi che con questo esordio nel lungo ha vinto il Grand prix du jury al festival Annecy Cinema Italien 2017.

Easy – Un viaggio facile facile (Italia / Ucraina, 2017, 91 minuti) di Andrea Magnani con Nicola Nocella, Ostap Stupka, Veronika Shostak, Libero De Rienzo, Barbara Bouchet, Lorenzo Acquaviva e Nadia Magnani
Isidoro, da tutti conosciuto come Easy, è solo, con molti chili di troppo e depresso. La sua carriera di giovane pilota di go-kart è stata interrotta quando ha iniziato a prendere peso tanto da non riuscire più ad entrare nell’abitacolo della macchina. E adesso eccolo qui: è tornato a vivere con la madre, dorme nella stessa cameretta di quand’era bambino, e passa la giornata guardando la tv e mangiando cibo dietetico. Un giorno, il fratello più piccolo, uomo affascinante e di successo, gli offre un piccolo, semplice lavoro: trasportare la bara con il corpo di un muratore ucraino, dall’Italia ad un piccolo villaggio dei Carpazi, in Ucraina. Ma tre giorni di viaggio in una terra sconosciuta possono essere più difficili di quanto ci si aspetti. Biglietti a 5 euro.

Lascia un commento