Due film per la fine di Corpi celesti

due-film-per-la-fine-di-corpi-celesti
0 372

Marieme vive i suoi sedici anni come una successione di divieti imposti dalla società: l’attitudine sessista del quartiere, la legge dei maschi, la scuola davanti a sé come un vicolo cieco. Presto, l’incontro con altre tre ragazze cambierà tutto ciò. La protagonista inizia ad utilizzare lo pseudonimo di Vic ed entra in una banda di quartiere tutta al femminile; un’esperienza che permetterà a Marieme di vivere in libertà e di trovare un’identità al di fuori delle imposizioni sociali.

Diamante nero (Francia, 2014, 113 minuti) di Céline Sciamma con Karidja Touré, Assa Sylla, Lyndsay Karamoh, Mariétou Touré, Idrissa Diabaté e Simina Soumaré


È tempo di vacanze primaverili per quattro adolescenti annoiate dalla scuola e dalla vita. Sprovviste di decenza e provviste di pistole ad acqua, rapinano un ristorante per pagarsi la Florida, le spiagge assolate, i festini alcolici, il sesso bulimico. Sorprese da una retata della polizia, finiscono in carcere dentro i loro bikini. Bikini a cui è sensibile Alien, rapper e gangster dal fiato corto e i denti di metallo. Faith, la più introversa tra loro, turbata dalle parole melliflue del ragazzo, decide di salire sul primo bus e di infilare la strada di casa. Qualche giorno e una pallottola dopo, la seguirà anche Cotty. In Florida resteranno soltanto Britt e Candy che, impugnate armi vere, seguiranno Alien alla deriva.

Spring breakers – Una vacanza da sballo (Usa, 2012, 92 minuti) di Harmony Korine con James Franco, Selena Gomez, Vanessa Hudgens, Ashley Benson e Rachel Korine

Introduzione critica a cura di M. Sala e approfondimento psicologico a cura del dott. D. Dossi. Biglietti a 5 euro.

Lascia un commento